Home » Blog » Come Ristrutturare appartamento di 80 mq: i 7 fattori da considerare per un lavoro perfetto

Come Ristrutturare appartamento di 80 mq: i 7 fattori da considerare per un lavoro perfetto

Tabella dei Contenuti

Ristrutturare casa non è solamente un’esigenza del tutto pratica, che richiede un intervento progettuale e strutturale, tecnico e funzionale, ma anche un vero trend degli ultimi anni: basta accendere la TV sui canali commerciali, per trovare divertenti e intriganti trasmissioni che invogliano a un restyling della casa, coniugando tra soluzioni low cost e budget ridotti.

La sfida, la mission, è dare una nuova veste alla casa, senza spendere migliaia di euro, attraverso un’attenta pianificazione delle risorse e degli strumenti a disposizione.

E su questo mood, quasi catapultati in uno dei format, come quello della nota agente immobiliare Paola Marella, che tutti conoscono per la sua classe, per la sua eleganza e per il suo fiuto per gli appartamenti più esclusivi (e ovviamente per il suo canuto ciuffo che la rende irresistibile), vediamo come ristrutturare appartamento di 80 mq senza dover spendere una fortuna. Quali sono le strategie per un lavoro perfetto? Cominciamo ad indicare i 7 fattori per un lavoro perfetto!

1. Pianificare il progetto

La prima cosa da fare è dare forma al progetto, prendendo in esame importanti parametri come la metratura, la dislocazione delle stanze, le condizioni igrometriche di esse e, ovviamente, il gusto del cliente.

In un appartamento di 80 mq pratico e funzionale, si possono contemplare:

  • un ingresso;
  • un cucinotto;
  • una sala da pranzo spaziosa;
  • una camera da letto matrimoniale;
  • un disbrigo o una stanza adibita come studio-angolo lettura-lavanderia;
  • un bagno cieco con vasca.

La prima sfida reale è recuperare dalla camera da letto padronale una seconda camera da letto, dividendo in due la stanza.

La seconda mission è valorizzare il bagno cieco, eliminando la vasca da bagno, e inserendo un box doccia che, oltre a risparmiare spazio, è più trendy e igienico.

In terzo luogo, per ottimizzare lo spazio a disposizione e ottenere un ambiente più ampio e arioso, si può abbattere la parete del cucinotto e trasformare il perimetro in una pianta libera, da gestire e arredare in autonomia.

Nella realizzazione di questi progetti entra in gioco, oltre ad una competente impresa edile, anche una figura professionale fondamentale, come l’interior designer e l’architetto d’interni.

2. Definire un budget confrontando spese e preventivi

Ogni progetto nasconde un costo, ahimé, “la dolorosa”, come si dice in spagnolo. Quanto può costare un progetto di ristrutturazione di un appartamento di 80 mq?

Un intervento di restyling di questo tipo può oscillare di diversi “mila euro”, ma il costo dipende da molti fattori che si incatenano uno con l’altro. Prima di tutto è necessario valutare tutti, e proprio tutti, gli interventi di ristrutturazione che si devono effettuare, considerando sia quelli prettamente tecnici e funzionali, sia quelli creativi. 

Inoltre, si deve valutare il costo della manodopera della ditta di ristrutturazione e le varie ed eventuali, che non sono altro che gli inconvenienti: perdite d’acqua, allacciamenti, muffa presente sui muri, infiltrazioni da risanare, ingerenze da parte di enti e strutture competenti nel territorio per il rilascio dei permessi, eccetera. 

Come si può rientrare nel budget e non sforare? Il preventivo previsionale è fondamentale, ed è necessario non solo tenere in considerazione i lavori in corso, ma ogni tipo di contrattempo, di guasto, di malinteso.

Si raccomanda, quindi, di valutare un preventivo comprensivo di tutte le voci specifiche per la ristrutturazione: è necessario, infatti, fare in primis un piccolo ragionamento, non importa se questo potrà portare via possibilmente più tempo del previsto. Inoltre è bene fare attente considerazioni. Ecco alcuni tips al riguardo:

  • comprendere quali sono i prezzi medi dei lavori di ristrutturazione nella tua zona;
  • paragonare più soluzioni di restyling in base all’esperienza dei professionisti della tua zona;
  • valutare le imprese edili di ristrutturazione che sono disponibili a offrire un giusto rapporto qualità-prezzo per materiali utilizzati, tempi previsti, preventivi corretti e servizi e tecniche erogati.

Un altro fattore fondamentale è, infatti, proprio la scelta dei materiali, aspetto che influenza a sua volta la selezione delle soluzioni di restyling, così da rinnovare l’ambiente in cui si vive, senza spendere una fortuna.

Ad esempio, è possibile scegliere alcuni particolari rivestimenti che provengono dal settore dell’industrial design, come le colate di cemento e di resina, con cui si rinnova il pavimento senza dover affrontare costosi e faticosi lavori di ristrutturazione: senza rompere, senza sostituire le piastrelle, si può coprire la superficie con un rivestimento sintetico e ottenere un lavoro pulito e ben fatto. 

Il restyling del parquet, delle superfici in legno, dei pavimenti pregiati in cotto e in ceramica, invece, necessitano un lavoro più complesso, di fino: il consiglio generale, quindi, soprattutto se si tratta di un appartamento di 80 mq signorile, è di affidarsi a una ditta di lavori edili seria, qualificata e competente.

3. Alcuni tips utili per ristrutturare l’appartamento

In questo articolo stiamo presentando una parte di alcuni lavori di ristrutturazione congeniali a un appartamento di 80 mq, ma l’offerta sul mercato per le soluzioni disponibili è veramente parecchio ampia, proprio per incontrare gusti ed esigenze specifiche.
Ricordatevi che ogni intervento deve essere comunque sempre mirato ad ottimizzare lo spazio a disposizione, inserendo la migliore soluzione salva-spazio, che valorizzi anche il minimo centimetro.

A tal proposito, si possono scegliere alcune strategie come porte scorrevoli, pareti a scomparsa, vani a giorno che si trasformano in base alle esigenze strutturali e dividono gli ambienti, contenendo lo spazio in maniera smart e intelligente.

Di seguito, ecco altri consigli, per personalizzare il vostro appartamento e renderlo unico.

4. Aprire la cucina per ristrutturazione appartamenti

I trend più attuali di interior design prediligono gli ambienti aperti, ampi, luminosi: abbattere la parete del cucinotto e ottenere una pianta libera è la migliore cosa che possiate fare. Buttate giù le pareti divisorie interne e inserite un mobile bar su cui mangiare e cucinare, otterrete molta più luce e molto più spazio a disposizione, per fruire della cucina in modo autonomo e creativo. Per dare nuovo smalto alle pareti, sostituite i vecchi paraspruzzi con delle nuove cementine esagonali.

5. Pensate alla riqualificazione energetica in caso di ristrutturazioni appartamenti

Il cappotto termico è una valida soluzione che valorizza l’appartamento dal punto di vista energetico e funzionale: ripara dal freddo in inverno e permette un’ottima areazione durante la stagione più calda e afosa, attraverso un’eccellente performance isolante. Valutate di riqualificare così il vostro appartamento di 80 mq. 

6. Eliminare la muffa presente nei muri e nelle superfici

Un altro step fondamentale nella ristrutturazione di un appartamento è risanare le pareti dalla muffa, con trattamenti specifici e la rimozione dell’intonaco vecchio. 

A tal proposito, potrebbe essere necessario sostituire gli infissi e i serramenti usurati, scegliendo quelli più performanti, che assicurino un ottimo isolamento. La muffa non è mai solo un problema estetico, ma alla lunga compromette e attenta alla salute degli abitanti della casa.

7. Last but not least, imbiancare 

Con una mano di idropittura non è possibile solamente rinnovare le pareti della stanza, regalando un aspetto pulito, fresco, tutto da vivere.

Imbiancare le pareti dell’appartamento è un’operazione fondamentale perché in questo modo si va a igienizzare, disinfettare e sanificare gli ambienti, regalando anche un tocco di freschezza del tutto intonso, inedito!

Giocando con i colori si può valorizzare una stanza, creare giochi cromatici e contrasti ad hoc, ma non solo: una palette selezionata ad arte soddisfa particolari parametri funzionali, divide gli ambienti e i contesti, arreda e dà carattere, personalità al vostro appartamento un po’ anonimo, conferendo un twist giusto ai locali.

Se state pensando di ristrutturare l’appartamento a Catania o in provincia,  RG2 Costruzioni è il vostro partner ideale. RG2 Costruzioni saprà seguirvi in ogni fase del progetto di ristrutturazione, consigliandovi le migliori soluzioni a prezzi assolutamente competitivi.
Contattate RG2 Costruzioni oggi stesso per maggiori informazioni, o richiedete subito un preventivo per ristrutturazione e inizia a immaginare la vostra “nuova” casa. 

TI È PIACIUTO? CONDIVIDILO:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email

Approfondisci leggendo anche: