Home » Blog » Piano di lavoro cucina: i migliori materiali per la ristrutturazione

Piano di lavoro cucina: i migliori materiali per la ristrutturazione

Piano di lavoro cucina- i migliori materiali per la ristrutturazione

Tabella dei Contenuti

La cucina è senza dubbio una delle stanze più importanti di tutta la casa: è il luogo dove si preparano i pasti, dove si socializza e dove si trascorre gran parte del tempo. 

È quindi essenziale che la cucina sia funzionale, confortevole e accogliente. Per questo motivo, la sua ristrutturazione è un’operazione importante, che può aumentare, non per ultimo, il valore della casa stessa e migliorare la qualità della vita dei suoi abitanti.

Una cucina in ottime condizioni e ben progettata, inoltre, può migliorare l’efficienza del lavoro, permettendo di svolgere le attività in maniera rapida ed efficiente oltre ad evitare fastidiosi problemi estetici e di salute dovuti all’insorgenza di muffe, in caso di perdite di acqua ed umidità.
Spesso, però, quando si parla di ristrutturare a Catania nello specifico di cucine, si è presi da estrema confusione al momento della scelta dei materiali per la cucina disponibili sul mercato: ne esistono davvero molti tra quelli che sono i materiali tradizionali, come il legno e il marmo, ma anche di più moderni, come il vetro e l’acciaio inossidabile. Per non parlare poi della scelta tra tipologie di materiali per il piano di lavoro, o la copertura per pavimenti, rivestimenti murali e pareti o piastrelle

Ognuno di questi materiali ha vantaggi e opportunità, ma è sempre importante scegliere quello che meglio si adatta alle proprie esigenze. 

La ristrutturazione della cucina è ad ogni forma e modo un’operazione complessa, che richiede tempo e attenzione ai dettagli e in virtù di ciò abbiamo prodotto questa rapida guida di consigli, con la speranza di orientarvi nella scelta dei migliori colori e materiali secondo le vostre esigenze e per supportarvi nella realizzazione della cucina che meglio sposi e si incontri con i vostri desideri. Qui di seguito esploreremo, in particolar modo i piani di lavoro: le penisole o i tavoli protagonisti nella preparazione dei nostri menù!

Superfici di lavoro: i migliori materiali per piani e banconi

Ristrutturare piano di lavoro cucina

Alzi la mano chi non ha mai visto (anche solo facendo zapping col telecomando) quei diffusissimi programmi di cucina, distribuiti tra food blogger e show cooking? Sicuramente vi sarà capitato di notare il piano cucina, le superfici di lavoro su cui poggiare ingredienti e attrezzature, e dove instancabilmente lavorano, impastano, mescolano e creano le sapienti mani di chef e aspiranti tali!
Il piano lavoro, o top cucina, è infatti un elemento essenziale di ogni cucina!
Su questa superficie preparerete tutti i vostri migliori manicaretti per la vostra famiglia! Ma sarà, all’occorrenza, una valida base d’appoggio seppur provvisoria (o anche meno) di attrezzature da cucina o anche di oggetti di altra natura!
Questi ripiani, generalmente di misura standard o personalizzata, devono rispondere a determinate caratteristiche.
Oltre all’aspetto estetico e al loro inserimento ottimale nell’ambiente, occorre considerare anche la loro resistenza all’usura, all’acqua e alle macchie. La cucina, infatti, è uno delle zone più umide della casa ed esposte a continui utilizzi di elementi liquidi o corrosivi: lavaggi frequenti, olio, vino, e cibi possono deteriorare, macchiare e corrompere irrimediabilmente i materiali delle superfici sulle quali si va a lavorare.

Ma quali sono allora i materiali migliori da scegliere per una superficie di lavoro in cucina?
Sicuramente tra i più utilizzati troviamo: il granito, il marmo, il quarzo, il laminato, il legno e la ceramica

Vediamoli meglio e più nel dettaglio.

Top cucina di granito

Top cucina di granito

Il granito è una pietra naturale molto resistente e di elevato appeal estetico e quindi i piani lavoro realizzati con questo materiale rappresentano una scelta di prezzo eccellente per chi desidera unire  funzionalità e durata nel tempo all’estetica raffinata.
Grazie alla sua elevata durezza, seconda solo al diamante, e alla sua resistenza all’abrasione, il granito si rivela un materiale ideale per la realizzazione di piani lavoro da cucina, poiché offre un’elevata resistenza a graffi, urti e sbalzi termici.
In aggiunta, questa roccia ignea, composta principalmente da minerali quali quarzo, feldspato e mica, è caratterizzata da una struttura granulare e cristallina che ne determina le caratteristiche venature, l’aspetto estetico unico e variegato tanto apprezzato.
Il granito offre un’ampia gamma di colorazioni e sfumature, dalle tinte più chiare e neutre, come il bianco e il grigio, fino ai toni più scuri e intensi, come il nero e il rosso.

Il ripiano da lavoro in granito è relativamente facile da mantenere, ma richiede una pulizia regolare, con detergenti neutri e non abrasivi, evitando l’uso di prodotti chimici aggressivi che potrebbero danneggiare la superficie. Inoltre necessita di una sigillatura annuale con specifici prodotti impermeabilizzanti e protettivi, così da offrire un’ottima resistenza alle macchie e agli acidi, e prevenire la penetrazione di liquidi e sostanze chimiche all’interno delle sue porosità. 

Superfici da lavoro e piano cottura in marmo

Superfici da lavoro e piano cottura in marmo

Il marmo, invece, è una pietra elegante e raffinata, una roccia metamorfica derivata dal calcare e composta principalmente da minerali quali calcite, dolomite e aragonite, che conferiscono un aspetto vellutato e dal colore luminoso, impreziosito dalle caratteristiche venature e sfumature che variano in forma e colore in base al tipo di marmo e alla sua provenienza geografica.

Le superfici da lavoro o i piano cottura in marmo rappresentano una scelta sofisticata e di grande impatto estetico, in grado di conferire un aspetto elegante e raffinato, grazie anche alla vasta gamma di colori e tipologie, che spaziano dal classico e intramontabile marmo bianco di Carrara, al più audace e moderno nero Marquina, passando per una varietà di tonalità intermedie come ad esempio il rosa, il verde e il grigio.

Nonostante la sua natura di pietra, questo materiale essendo parecchio poroso, però risulta molto delicato alle elevate temperature e sensibile all’acido contenuto in alcuni elementi o cibi utilizzati in cucina.
Pertanto richiede maggiori attenzioni e consigli e cure nella sua manutenzione: necessita di applicazioni periodiche con specifici trattamenti protettivi e soluzioni idrorepellenti, per evitare opacizzamenti o corrosioni e si consiglia sempre l’utilizzo di detergenti neutri e non abrasivi, accompagnati da panni morbidi e non graffianti.

Top cucina in quarzo

Top cucina in quarzo

Quando si parla di superfici da lavoro per cucina in quarzo, siamo di fronte ad una soluzione innovativa e versatile per chi cerca materiali per la cucina più moderni, resistenti e di facile manutenzione per la propria cucina.
Il quarzo è un minerale naturale, ma le superfici da lavoro realizzate con questo sono fatte con materiali sintetici in parte, perché il risultato di un processo di produzione industriale, che lo combina con resine polimeriche e pigmenti, dando vita a un materiale composito noto anche come quarzo agglomerato o quarzo tecnico.

Essendo un materiale sintetico può essere personalizzato in molti colori e finiture, adattandosi a molteplici stili di cucina. 

Una delle principali caratteristiche delle superfici da cucina in quarzo è la loro elevata resistenza meccanica: sono infatti in grado di sopportare alte temperature, urti, abrasioni e graffi in modo molto efficace, garantendo una durata nel tempo superiore a quella di molti altri materiali.
Essendo poi prodotti a bassa porosità e con assenza di giunture, le superfici da cucina in quarzo offrono un’ottima resistenza alle macchie e all’accumulo di batteri, il che le rende estremamente igieniche, facilissime da pulire e ideali per l’utilizzo in cucina, richiedendo una manutenzione minima e semplice.
Il materiale va pulito utilizzando un panno morbido e umido con un detergente neutro. Non è necessario applicare trattamenti protettivi specifici, poiché i ripiani, di solito, sono già impermeabili e resistenti alle macchie.
Tuttavia, è importante evitare l’esposizione diretta a fonti di calore eccessivo, come pentole bollenti o teglie appena sfornate, in quanto il calore potrebbe causare danni o alterazioni cromatiche alla superficie.

Top cucina in laminato

Top cucina in laminato

Quella dei piani di lavoro da cucina in acciaio laminato sono una scelta pratica ed economica per chi cerca un’alternativa funzionale e di facile manutenzione alle soluzioni più costose e impegnative, come il marmo o il granito.
Questi ripiani si adeguano ad ogni gusto personale e ad ogni stile della cucina, perché disponibili in un’ampia gamma di colori, finiture e disegni, che possono imitare l’aspetto di materiali più pregiati, come il legno, il marmo o la pietra.
Il laminato è un materiale chimico e sintetico, ottenuto attraverso un processo di stratificazione di fogli di carta impregnata di resine termoindurenti, sovrapposti a uno strato di truciolato o MDF, e successivamente pressati ad alta temperatura e pressione.
La superficie esterna viene poi rivestita con uno strato di melaminico decorativo, che conferisce al materiale le sue caratteristiche.

Uno dei principali vantaggi dei piani lavoro in laminato, dal punto di vista della resa, è la natura impermeabile e non porosa che li rende resistenti ai liquidi, alle macchie e ai graffi, con una buona protezione contro l’accumulo di batteri e muffe, cosa che li rende adatti all’utilizzo quotidiano in cucina. 

La manutenzione dei piani lavoro in laminato è pertanto semplice e poco impegnativa: per la pulizia quotidiana basta utilizzare un panno umido e un detergente neutro, evitando l’uso di prodotti abrasivi o corrosivi che potrebbero rovinare la superficie e una esposizione diretta a fonti di elevato effetto di calore.

Piano di lavoro realizzato con il legno

Piano di lavoro realizzato con il legno
Empty top wooden kitchen counter with white kitchen in the background. Generative AI.

Il legno, l’elemento naturale per eccellenza, oltre ad essere tra i migliori materiali! I piani lavoro realizzati in legno rappresentano una scelta calda e naturale, in grado di conferire alla cucina un’atmosfera accogliente e di grande fascino.
Essendo un materiale vivo e in continua evoluzione, esso acquista pregio e un aspetto ancor più caratteristico e distintivo con l’andare del tempo.
La scelta estetica tra tonalità, venature e trame è ampia, data l’ampia gamma di essenze legnose disponibili sul mercato, e questo permette di soddisfare una moltitudine di gusti ed esigenze estetiche.

Tra le essenze più utilizzate per la realizzazione di piani lavoro in legno figurano il rovere, il faggio, il noce e il teak, ognuno con le proprie specifiche caratteristiche in termini di durezza, resistenza e durabilità.
Al di là del collettivo giudizio estetico positivo, però il legno, per la sua natura porosa e “viva” è parecchio sensibile all’umidità, e pertanto richiede particolari accorgimenti nella sua manutenzione e protezione.
È fondamentale trattare la superficie con oli e cere idrorepellenti specifici, che ne possano preservare integrità e aspetto negli anni, oltre a fornire una barriera protettiva contro l’acqua e le macchie.
Questi trattamenti devono essere ripetuti periodicamente per mantenere la superficie in ottime condizioni e per una manutenzione ordinaria vanno utilizzati sempre detergenti neutri e non aggressivi, evitando prodotti chimici o abrasivi che potrebbero danneggiare la superficie e rimuovere i trattamenti protettivi.

È importante inoltre evitare l’esposizione diretta a fonti di calore eccessivo e l’utilizzo di taglieri per proteggere il piano dalle incisioni e dai graffi.

Top della cucina in ceramica

Top della cucina in ceramica

Questa tipologia di superfici da lavoro sono una soluzione estremamente funzionale e resistente per la cucina, perché in grado di combinare le qualità tecniche ed estetiche di un materiale innovativo e versatile.
La ceramica è un materiale composto da argille, minerali e ossidi, sottoposto a processi di pressatura e cottura ad alte temperature, per poter conferire quella struttura compatta, resistente e impermeabile che tutti conosciamo.
Tra le varianti di ceramica più utilizzate come materiali per la cucina e le superfici da lavoro troviamo la ceramica smaltata e la ceramica sinterizzata, quest’ultima conosciuta anche come porcellanato.

I ripiani da lavoro realizzati con la ceramica sono parecchio resistenti alle alte temperature e agli agenti atmosferici, alle macchie, ai graffi e ai prodotti chimici, cosa che che le rende particolarmente adatte all’uso in ambienti come la cucina, dove è fondamentale garantire igiene e praticità. 

Dal punto di vista dell’estetica, la ceramica offre un’ampia varietà di colori, finiture e disegni che possono soddisfare i gusti più diversi e adattarsi a qualsiasi stile di arredamento.
Le superfici in ceramica, tra l’altro, possono imitare con grande fedeltà l’aspetto di altri materiali, come il legno, il marmo, la pietra o il cemento, offrendo un’alternativa valida e resistente.
Queste superfici consentono una manutenzione estremamente semplice e veloce: per la pulizia quotidiana è sufficiente utilizzare un panno umido e un detergente neutro, senza necessità di prodotti specifici o trattamenti protettivi. La ceramica è inoltre un materiale ecologico e sostenibile, poiché riciclabile e prodotto con materie prime naturali.

Un consiglio per la scelta dei migliori materiali per il piano di lavoro

La ristrutturazione della cucina e la scelta del materiale giusto per il piano lavoro cucina sono decisioni fondamentali che richiedono attenzione e cura. Come abbiamo visto, ogni materiale top cucina presenta vantaggi e svantaggi in termini di finiture e resistenza, durabilità, estetica, manutenzione e costo.
È essenziale valutare attentamente le proprie esigenze, il budget a disposizione e lo stile di arredamento desiderato, per individuare la soluzione più adatta alle proprie necessità.

Se sei di Catania e provincia e stai cercando un’azienda esperta e affidabile che possa guidarti nella scelta e nell’installazione del piano di lavoro perfetto per la tua cucina, ti invitiamo a rivolgerti a noi di RG2 Costruzioni. Saremo felici di offrirti consulenza e consigli e assistenza personalizzata, garantendo risultati di alta qualità/prezzo e un servizio impeccabile per la scelta anche dei migliori materiali per la cucina.

Se vuoi richiedi oggi stesso un preventivo gratuito e senza impegno per ristrutturazione cucina Catania e trasforma la tua cucina in uno spazio funzionale, elegante e accogliente, dove trascorrere momenti indimenticabili con famiglia e amici. 

TI È PIACIUTO? CONDIVIDILO:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email

Approfondisci leggendo anche: