Home » Blog » Come ristrutturare rispettando la natura

Come ristrutturare rispettando la natura

In via di un progetto di riqualificazione energetica e di ristrutturazione volto al recupero di un immobile, è molto importante effettuare interventi di restyling nel pieno rispetto della natura.

Come si può preservare l’ambiente e allo stesso tempo provvedere a una ristrutturazione che, spesso e volentieri, deve mettere in conto calcinacci, rovine, smantellamenti e rotture? Si può ristrutturare e demolire, senza inquinare? Ovviamente la risposta è sì, ed è proprio verso questo obiettivo ecogreen che opera la disciplina avanzata della bioedilizia.

Cosa significa edilizia sostenibile?

Ristrutturare una casa, un appartamento o un casolare, un rustico di campagna, un rudere che si affaccia al mare, è l’occasione giusta per ricreare un edificio che rispetta l’ambiente, l’opportunità per migliorare la qualità della vita.

Primo step: l’utilizzo dei materiali edilizi biologici

Quando si ristruttura un appartamento o una casa, o qualsiasi tipologia di edificio, è fondamentale, nel rispetto di un approccio ecogreen, valutare l’utilizzo di materiali isolanti eco-sostenibili. L’attuale ricerca sui materiali, sempre più tecnologicamente avanzata, ha prodotto delle particolari resine riciclate e delle essenze legnose completamente recuperate da elementi già costituiti; inoltre, si può richiedere l’impiego di PET e di altri materiali plastici riciclati, recuperati anche dalla plastica trovata nei nostri mari.

Un altro suggerimento è quello di optare per bambù, vetro riciclato e legno rigenerato, vernici che impattano in modo inferiore, colori atossici, prodotti che non contengono conservanti e derivati petrolati, parabeni, siliconi altamente inquinanti e altri allergeni che sono considerati depauperanti non solo per l’ambiente in cui viviamo, ma nocivi anche per noi uomini e per gli animali.

La scelta di materiali a basso impatto ambientali per superfici e pavimenti

Quando si decide di ristrutturare il bagno, la cucina o gli esterni della casa, la prima scelta va ai materiali della pavimentazione. Mentre il parquet di legno è la strategia più apprezzata da chi desidera ricreare un ambiente raffinato e signorile, poiché il legno è caldo, avvolgente e rassicurante: in chiave eco-sostenibile, si possono scegliere alcuni materiali riciclati e meno impattanti, come ad esempio il bambù riciclato, in alternativa alle essenze legnose più rare e pregiate, che provengono spesso e volentieri dal disboscamento delle foreste tropicali ed equatoriali!

Per gli esterni, invece, si possono sfruttare i materiali ecologici di nuova generazione, sempre riciclati o recuperati da plastica o manufatti già esistenti: le resine di derivazione industriale, ad esempio, non sono solo ecologiche, ma anche altamente isolati dal punto di vista termico e acustico.

Non bisogna dimenticare, infatti, che scegliere materiali ultra performanti dal punto di vista isolante fa rima con abbattimento dei consumi, risparmio e conservazione energetica, riduzione progressiva della bolletta!

Un buon isolante riduce infatti la dispersione di calore e contribuisce a ridurre anche l’emissione di CO2: inoltre, si possono sfruttare i materiali isolanti ecologici ed eco-sostenibili, di cui abbiamo già parlato ampiamente, come la lana di roccia, il sughero, la canapa, la paglia, la fibra di cellulosa e la lana di pecora.

Molte comunità, soprattutto nei Paesi Nordici come la Scandinavia e la Norvegia, hanno già fatto importanti passi in avanti per quanto riguarda il concetto di bioedilizia, e costruire edifici che abbracciano questa visione ecogreen e impiegano materiali edilizi non convenzionali, come la paglia e la lana di pecora, è ormai considerato comme d’habitude (una buona, un’ottima abitudine!). 

L’obiettivo finale, la mission dei designer più illuminati per quanto riguarda la bioedilizia, infatti, è di raggiungere gli standard sostenibili e qualitativi delle cosiddette case passive, un progetto nato negli anni ‘90 grazie all’idea geniale di due docenti universitari, il tedesco Feist e lo svedese Adamson, che per primi pensarono bene di progettare un’abitazione in grado di provvedere in maniera autonoma al proprio fabbisogno energetico annuale, sfruttando l’energia solare in estate e in inverno

Ottimizzare il sistema di illuminazione

Un’altra strategia da impiegare durante la ristrutturazione di una casa o di un appartamento, che si dimostra altamente funzionale ed eco-sostenibile, è l’impiego dei faretti LED a basso consumo energetico, che illuminano in modo intelligente e allo stesso tempo soddisfano un appeal estetico accattivante. 

I faretti a LED durano molto di più e consumano meno energia rispetto alle lampadine tradizionali, non ingombrano e valorizzano anche un ambiente dalle dimensioni ridotte e contenute, come un mini appartamento o un monolocale. Per ottimizzare il concetto di riduzione energetica, inoltre, si possono installare dei particolari interruttori con sensori di movimento o luci che funzionano intercettando l’energia solare, che coadiuvano la conservazione e il risparmio dell’energia. 

Ristrutturare riducendo l’inquinamento 

Infine, oltre alle scelte puramente strutturale, logistiche e di design, è possibile ristrutturare casa e inquinare meno provvedendo allo smaltimento dei rifiuti durante i lavori in corso, che prevedono quelli di demolizione, di smantellamento, le polveri, i calcinacci e i resti di muratura. 

A tal proposito, le imprese di edilizia che abbracciano un approccio eco-sostenibile si sono da anni organizzate e collaborano con ditte di smaltimento e di sanificazione, in perfetta sinergia, durante i lavori di ristrutturazione, restyling e ammodernamento di uno stabile. 

Se stai pensando di ristrutturare casa a Catania o in provincia, rispettando la natura che ci circonda, noi di RG2 Costruzioni saremo il partner di fiducia e riferimento in ogni tuo progetto. Una delle nostre missioni è quella di utilizzare materiali e tecniche virtuose, in grado di ristrutturare facendo attenzione all’ambiente. Contattaci oggi stesso per maggiori informazioni, o richiedi subito un preventivo per ristrutturazione e trasformate il tuo appartamento o la tua casa nella casa dei tuoi sogni ma con un occhio attento alla natura. 

TI È PIACIUTO? CONDIVIDILO:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email

Approfondisci leggendo anche: